Notizie

In ricordo di un grande comico

• Bookmarks: 3


La mattina del 9 dicembre 1992, a Roma, nella Casa di Cura Villa Mafalda, tra le braccia della sorella Stefania e circondato dalla moglie Irene Gallina, dai figli Maria Letizia e Massimo e dall’inseparabile Ciccio Ingrassia, cessava di vivere Franco Franchi, all’anagrafe Francesco Benenato, grande artista e straordinario comico, nato e cresciuto tra il Capo e la Vucciria.

Tutto era iniziato nel luglio dello stesso anno, quando negli studi televisivi di Napoli, Franco, durante le registrazioni delle puntate dello show “Avanspettacolo”, con Ciccio Ingrassia e Brigitta Boccoli, accusa un malore ed è ricoverato in clinica. La cirrosi epatica che da tempo affliggeva l’attore, si era ulteriormente aggravata e i medici non riescono a tamponare le violenti emorragie intestinali. Per volere dell’artista, la salma è trasferita a Palermo, dove la mattina di venerdì 11 dicembre, nella chiesa di Casa Professa, gremita all’inverosimile, si svolgono i funerali. Migliaia, infatti, le persone assiepate, tutta gente che ha conosciuto e amato quell’ex guitto da strada, assurto, poi, ai fasti della celebrità. Gente semplice, dei quartieri più popolari, gente della Palermo bene o della periferia, che quella mattina si ritrova lì per dare l’ultimo saluto a un grande attore comico che, prematuramente, abbandona le scene e la vita. Accanto a Ciccio Ingrassia in compagnia del figlio Giampiero, visibilmente provati, si scorgono gli attori Lino Banfi, Gianfabio Bosco e i nostri Gustavo Scirè e Giacomo Civiletti. La salma dell’attore è tumulata al Cimitero dei Rotoli, nella tomba di famiglia.

Franco Verruso


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
3 recommended
comments icon0 comments
0 notes
121 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *