Apertura

Monreale, un corpo di Polizia dove tutti comandano e pochi obbediscono

• Bookmarks: 1


La leadership è fondamentale in una squadra lavorativa, ancor di più se si tratta di un corpo di Polizia. Ma ci sono dei comuni, come ad esempio Monreale, dove a riguardo si esagera parecchio. Tanti ordinano e pochi obbediscono. Sembra qualcosa di assurdo, ma è normale in un paese che vede quasi tutto il corpo di Polizia dotato dei famosi “gradi”. Ben tre capitani e otto tenenti con soli otto soldati a disposizione. La storia ci ha abituato a immagini ben diverse, dove un comandante ha a sua disposizione un gruppo di soldati a cui può dare degli ordini. Nel caso monrealese i “superiori” sono maggiori degli “inferiori”, ma come in tutto un motivo c’è. La colpa di questa paradossale situazione è dell’amministrazione, che non ha provveduto a riqualificare il personale. Una mancanza che ha creato non pochi disagi ad un organico in totale difformità con l’estensione e l’importanza del territorio da controllare. Una storia iniziata nel lontano 1999, allorché una quindicina di vigili, tramite dei concorsi interni, si trasferirono dietro ad una scrivania del municipio. Nel 2000 si provò, con un bando per 20 vigili urbani, ad assumere del personale part-time, ma la mancanza di fondi impedì la concretizzazione del progetto. La situazione si aggravò nel 2011, quando altri nove vigili decisero di passare ad altri servizi municipali. Ad oggi, come noto, Monreale appare un paese poco controllato, con poca sicurezza per i cittadini e controlli effettuati raramente. Ma almeno adesso, anche dopo gli ultimi incidenti in una circonvallazione al buio e mai controllata, se non durante l’ultima settimana, si è giunti a capire il motivo per cui girano troppe poche volanti: la mancanza del personale.

KKKKK
223 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com